Aspettando il Fringe – Primi scatti

Ve l’avevo annunciato: dopo tanto silenzio, in occasione del Fringe Festival vi avrei martellato. E dato che l’inizio ufficiale è il 2 agosto (addirittura il 9 agosto per il Festival di Edimburgo vero e proprio), in questi giorni fervono i preparativi.

La città già pullula di turisti, ma per vedere il pienone in Princess Street e sul Royal Mile bisognerà aspettare la prossima settimana. Pensate, ufficialmente ci sono oltre 2700 spettacoli. In più tutti quelli non ufficiali, ossia che prenderanno piede qua e là nelle venue (i posti dove avvengono gli spettacoli) non iscritte al Fringe o per strada. Ecco qualche foto di Edimburgo di oggi…

fringe01

Il pubblico a uno spettacolo sul Royal Mile: una scena che si ripeterà molto spesso nel prossimo mese.

Il pubblico a uno spettacolo sul Royal Mile: una scena che si ripeterà molto spesso nel prossimo mese.

 

Foto e filmati qua e la per le compagnie che stanno arrivando.

Foto e filmati qua e la per le compagnie che stanno arrivando.

Ieri mattina sono andato a ritirare il pass come fotografo per l’edizione del Fringe per l’Istituto Italiano di Cultura. Per l’occasione, ho incontrato Stefania Bochicchio, direttrice di Infallible Production,  che si occupa della promozione delle compagnie italiane al Fringe e di Impatto Totale, oltre ad essere il mio riferimento continuo per qualsiasi domanda! Povera: impazzirà prima della fine del Festival?

Qui a colloquio con Edoardo, responsabile tecnico di uno degli spettacoli che sicuramente andrò a fotografare, “Pugni di zolfo”.

Stefania Bochicchio e Edoardo Zucca

Stefania Bochicchio e Edoardo Zucca

 

Il Fringe Center

Il Fringe Centre

Dopodichè, visto che è il momento dei preparativi, ho seguito tra ieri ed oggi la costruzione dello YurtaKids, il piccolo teatrino dove avverranno alcuni spettacoli per bambini all’interno dello spazio di Summerhall, un vecchio edificio che faceva parte dell’università di Veterinaria e che è stato riutilizzato come venue per diversi spettacoli del Fringe Festival.

Ecco alcune foto dei momenti della costruzione da parte dello staff di Scarlattine Teatro.

fringe06

fringe07

fringe08

fringe09

fringe10

fringe11

fringe12

fringe13

fringe14

fringe15

fringe16

fringe17

fringe18

fringe19

fringe20

Appuntamento ai prossimi giorni!

Advertisements

6 thoughts on “Aspettando il Fringe – Primi scatti

  1. Ciao ragazzi 🙂 vi ho appena scoperto e sembra tutto abbastanza interessante 🙂 questo Fringe (almeno dalle foto uploadate) sembra essere davvero una figata!
    Vorrei però farvi una domanda: sono un giovane pizzaiolo di 22 anni e ho sviluppato l’interesse per Edimburgo. L’anno prossimo studierò pure grafica multimediale, mi sapreste fare un quadro riassuntivo della situazione lavorativa per i giovani? Figure come il pizzaiolo e il grafico multimediale, secondo la vostra esperienza, hanno possibilità ad Edimburgo? E quanto secondo voi bisognerebbe percepire per vivere discretamente? Vi ringrazio in anticipo 🙂

    • Ciao Francesco, grazie per il commento.
      Per quanto riguarda la tua curiosità, da quel che ho potuto constatare finora, la crisi qui si sente molto meno che non in Italia. Questo però non vuol dire che sia una passeggiata. Diciamo che lavorare come pizzaiolo è abbastanza semplice, soprattutto se hai già una anche minima esperienza… ci sono tanti ristoranti italiani in giro e da quel che leggo non è difficile trovare lavoro, soprattutto nei mesi estivi/primaverili (siamo qui da 4 mesi scarsi). Quanto al grafico multimediale, possibilità ce ne sono, ma non è facilissimo entrare nel giro. Condizione necessaria, nel caso del grafico, è sapere bene l’inglese. Bene bene.
      Sugli stipendi, calcola che la vita qui costa mediamente poco più che in Italia, più che altro per il cambio euro/sterlina. Ma gli stipendi sono mediamente superiori, soprattutto quando acquisisci esperienza, e le tasse se sei un libero professionista sono circa al 20%… qui il confronto è impietoso, soprattutto pensando a quanti servizi gratuiti ci sono.
      Visto che hai ancora un po’ di tempo davanti, ti consiglio di studiare (e praticare, magari) quanto più inglese possibile, magari guardati le serie in inglese come stiamo facendo noi.

      • Ti ringrazio per la tua esauriente risposta 🙂 sicuramente mi hai dato una dritta su come poter fare e ti confesso che non sono messo neppure tanto male 🙂 grazie mille, molto gentile e continuerò a seguirvi 🙂
        Buon proseguimento!

  2. …e se nel frattempo mi sono trasferita anche io ti assumo Francesco! 😀
    ps Rob, complimenti come sempre per le foto. diffondo e me le salvo sul computer, posso? 😀

  3. Ciao!vi seguo da quando avete cominciato il blog e cioe’ da quando e’ cominciato il mio pallino per Edi…questo post lo aspettavo da tempo e ora che so che me lo vedro’ live sono sulle nuvole!!Anche iomi divertiro’ a fare qualche scatto e mi piacerebbe molto incontrarvi anche per scambiarci dritte su quella fantastica citta’!Marta

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s